5 cose da non mangiare MAI a Istanbul

pasta scotta istanbulIstanbul può essere un luogo di perdizione per chi ama la buona cucina. Questo però non vuol dire che dovreste mettere sotto i denti qualunque cosa vi capiti a tiro.

Vicino alle eccellenze della cucina turca troverete anche delle autentiche porcherie, da evitare come la morte per non tornarvene in Italia con un brutto ricordo della cucina di Istanbul.

Abbiamo messo insieme le 5 pietanze da evitare assolutamente, aperti però come sempre a critiche e discussioni, che potrete inoltrarci via commento o sulla nostra pagina Facebook.

5. Gli hamburger

Si, se ne possono mangiare anche di buoni a Istanbul, soprattutto in posti come Beeves. Tuttavia poco c’azzeccano, direbbe un politico italiano ora in pensione, con la tradizione culinaria di questo paese.

Se non vuoi contribuire a dare il colpo di grazia alla straordinaria cucina turca, dì anche tu <<No Grazie>> agli hamburger di Istanbul.

4. La frittura di calamari

Va alla grande in Turchia, soprattutto a Istanbul. Per chi è abituato però a quelle che si mangiano sulle coste dell’Italia, si tratta di un piatto da scartare senza pensarci neanche un secondo. Nel 99% dei casi gli anelli saranno ricavati da calamari grandi come mostri marini, che necessitano di denti in lega di titanio per essere masticati.

A parte i ristoranti più lussuosi, quasi tutti usano prodotto congelato, che aggiunge gommosità ad un prodotto che è già molto vicino alle Big Babol. Mangiate qualcosa di diverso nei ristoranti di pesce.

3. La pizza

Abbiamo dedicato un articolo alla pizza di Istanbul, ma vale anche qui l’avvertenza del punto 5. Pizza e Turchia c’entrano poco, meglio mangiarsi una pide, che è più buona e la sanno fare anche meglio da queste parti.

Il condimento magari non vi aggraderà, ma vale la pena di assaggiare un piatto tradizionale della cucina turca al posto di una pizza che potrebbe sembrare un’ostia sconsacrata.

Da evitare, a meno che non si abbia testa di andare da Fratelli La Bufala, Eataly (mica tanto poi) o RossoPomodoro. Se proprio non volete farne a meno e siete più ostinati di un mulo, considerate anche Fumo, a Kemerburgaz, molto fuori mano ma con un menù pieno delle migliori pizze di Istanbul.

2. Il Döner / panino

Sembrerà una bestemmia, ma il punto è che il panino unto e bisunto e pieno di salse che è tanto popolare in Europa è stato inventato da Turchi sì, ma in Germania.

In Turchia il più delle volte vi daranno un panino secco, pieno di carne di infima scelta e condito pure poco. Se potete evitate, e regalatevi un Iskender, un kebab autentico che poco ha a che vedere con il panino che mangiamo in Italia.

1. La pasta

Per l’amore di Dio, lasciate perdere la pasta mentre siete a Istanbul. A parte rarissime eccezioni (vedi Eataly) vi serviranno pasta scotta, condita in modi assurdi e anche di pessima qualità. Siete a Istanbul e potete sopravvivere senza pasta per qualche giorno.

Orientatevi verso qualche piatto della tradizione invece di mangiare un piatto di pasta preparato male, cotto peggio e con condimenti da museo degli orrori. Qualcuno dice che siamo fissati con la pasta, ma la verità è che sono in pochissimi ad Istanbul a poter offrire un primo di qualità come lo mangeremmo in Italia, e dove sono in grado di farlo vi faranno pagare questa loro eccellenza sul conto.

 

Articoli che ci piacciono

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Inturchia.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons