5 dolci da mangiare assolutamente a Istanbul

baklavalarLa Turchia è patria di una grande tradizione culinaria, che forse si esprime a meglio proprio per il fine pasto. I dolci turchi sono famosi in tutto il mondo, e si meritano tutta la loro popolarità.

Forse avrete già mangiato degli obbrobri rinsecchiti e stantii in qualche kebab shop in Italia, ma ora siete pronti per visitare Istanbul e la musica, per fortuna, è destinata a cambiare decisamente.

La scelta di dolci turchi è semplicemente sconfinata. Oggi vi presento i miei 5 preferiti, che sono così buoni che anche chi non ama i dolci come me non può farne davvero a meno.

Dimenticatevi le calorie per il vostro soggiorno a Istanbul: siete nella patria dei dolci buoni e uno strappo alla regola si può, anzi si deve fare.

5. Kadayif

Si tratta di un dolce strano e non particolarmente invitante, almeno all’apparenza. Sono due strati di una pasta creata con dei piccoli capellini di massa, zuccherati, cotti in forno e poi ricoperti di sciroppo. Al loro interno troverete pistacchi a profusione, che rendono il tutto ancora più buono.

Sono ottimi da mangiare con un cucchiaio (anche due, per i più golosi) di Kaymak (la panna turca) oppure di buon gelato di Maraş.

Non fatevi ingannare dall’aspetto non esattamente invitante. Il kadayif è buonissimo.

kadayif

4. Il gelato di Maraş

Agli italiani culinariamente più oltranzisti sembrerà una bestemmia, ma in Turchia si fa un gelato buono quanto il nostro. È molto diverso, sia nel gusto sia nella particolare consistenza che gli viene donata dall’aggiunta di mastica e sahlep.

Il gusto tradizionale neutro è buonissimo e ancora più buono è quello al pistacchio. Viene servito a fette (si, è un gelato che si può tagliare) e vi consiglio di mangiarlo così piuttosto che su un cono.

Il gelato di Maraş viene anche utilizzato come accompagnamento per kadayif e baklava. Non importa, è sempre buonissimo.

3. Baklava

Qualcuno se li sarà aspettati al primo posto, tanto sono buoni e famosi. Non per originalità però li abbiamo messi al terzo posto: trovarne di buoni non è sempre facilissimo (se volete qualche consiglio su dove mangiarli a Istanbul lasciateci un commento) e quelli tradizionali non sono proprio per tutti.

Sono composti da tantissimi strati di yufka, una pasta sottilissima e quasi trasparente e vengono intramezzati da copiosi strati di pistacchi (nella versione tradizionale) o di noci.

Sono entrambi buonissimi e sono il complemento perfetto per una buona tazzina di te. Costano parecchio, ma i pistacchi a buon mercato sono in genere pessimi e non si prestano alla realizzazione di baklava come Dio comanda.

 

baklava

2. Bal Kaymak

È un dolce di quelli che i più fighetti chiamerebbero “al cucchiaio”. In realtà è una roba da infarto, piena di calorie e grassi e buona come poche.

È panna turca (che è densa quasi quanto il burro) ricoperta di miele, anche questo turco. La troverete in genere a colazione e una volta assaggiata non riuscirete a dimenticarla.

Tra le ragioni che mi hanno spinto a rimanere a Istanbul, bal kaymak è una delle più importanti, e lo dico senza vergogna alcuna.

bal kaymak

1. Aşure

Sento già i miei amici di Istanbul che si inalberano per questa decisione, ma a mio modesto modo di vedere le cose l’aşure (si legge asciurè) è una delle cose più buone del mondo. Qualcuno lo chiama il budino di Noè, e il nostro carissimo marinaio di Dio doveva saperla davvero lunga.

È una sorta di zuppa densa (si usa l’amido) e piena di ogni ben di dio che questa straordinaria terra offre ai più golosi. Ci troverete dentro uvetta, noci, nocciole e a volte riso.

È un dolce tipico degli Alevi e forse l’unico davvero vegano della cucina turca. Si dice che non contenga prodotti animali perché viene perché viene mangiato appunto nei giorni che seguono la Battaglia di Karbala, dove Alì venne ucciso. Sono giorni durante i quali gli Alevi non consumano carne ed è per questo che il buonissimo aşure diventa il piatto principale.

Io, come i turchi, lo mangio ogni volta che posso. È un’altra di quelle preparazioni turche dall’aspetto non invitante e che diventano però, una volta messe in bocca, una autentica esplosione di sapori straordinari.

asure

Una lista personalissima

Quella che avete appena letto è ovviamente una lista personalissima. Scegliere tra le centinaia di dolci turchi i 5 migliori non è stato facile. Qualcuno si lamenterà di non aver inserito questo o quello, di aver dimenticato qualche pietra miliare o di aver irrimediabilmente offeso il suo dolce preferito.

Niente paura, ci sono i commenti attraverso i quali potrete far sentire la vostra.

Articoli che ci piacciono

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Inturchia.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons