5 posti da visitare a Istanbul che non troverete sulle guide

yesilkoy 300x300Istanbul è una città enorme, che ha così tanto da offrire che forse non basterebbe passare un anno nella città per godersela fino in fondo. Le guide dicono tanto, forse troppo sulla zona che va da Sultanahmet a Dolmabahçe, passando per le riscoperte Fener e Balat, e magari aggiungendo un piccolo salto a Beşiktaş.

Si tratta sicuramente dei luoghi più suggestivi di Istanbul, quelli che rimangono poi impressi nell’immaginario collettivo e che caratterizzano la città, distinguendola dalle altre. Il punto è che però esistono altrettante piccole gemme, sconosciute o quasi anche a chi vive nella città da expat, che andrebbero assaggiate, per avere poi una buona scusa per tornare a visitare il paese quanto prima.

1. Yeşilköy

È parte della municipalità di Bakırköy e fino a qualche anno fa, come vi diranno i locali, non era neanche considerata parte della città. “Vado a Istanbul” si diceva da quelle parti quando si partiva in direzione centro. Anche se è stata inglobata dalla metropoli, Yeşilköy ha mantenuto però le sue peculiarità.

Uno dei quartieri più “gavur” di Istanbul e ha il chilometro di lungomare forse più bello della zona. Si mangia anche un ottimo pesce. Da visitare per forza, soprattutto se avete l’aereo che parte dall’aeroporto Ataturk, che si trova a pochissimi minuti da Yeşilköy.

2. Caddebostan

È la via che taglia nel suo punto centrale la celebre Bağdat Caddesi, una delle vie dello shopping preferite da istanbulioti e turisti. Caddebostan ha uno spirito tutto suo, con le sue stradine dense di pub, ristoranti di pesce e in genere una popolazione piuttosto giovane, che raramente supera i 25-30.

È a pochissimi passi dal mare, all’altezza di Göztepe sul lato asiatico e merita sicuramente una visita. Se siete a Istanbul in estate, potreste anche farvi un bagno da quelle parti. C’è una piccola spiaggia pubblica che con i primi caldi si riempie di gente.

3. Il Bosforo dopo Beşiktaş

In molti si fermano all’altezza di Dolmabahçe, anche se alcuni degli scenari più suggestivi di Istanbul si trovano proprio continuando a camminare verso nord. Arnavutköy, Etiler, Bebek e Baltalimanı sono posti straordinari, con un panorama mozzafiato e che ti offriranno la possibilità unica di gustarti un pasto guardando verso il Bosforo. Non solo per gli appassionati di cucina: vale la pena anche per una semplice passeggiata.

4. Büyükada e le altre isole

Le isole a pochi chilometri da Istanbul meritano una trattazione specifica. Per ora vi basti sapere che partendo da Bostancı potrete raggiungere una delle isole, passare una giornata indimenticabile, per poi tornarvene a Istanbul svagati e rilassati. È una gita perfetta per staccare un po’ dai ritmi frenetici di Istanbul, e per godersi uno dei pochi posti nel raggio di chilometri dove non sono permesse le automobili. Se state impazzendo nel ritmo frenetico di Istanbul, fateci un salto.

5. Bağdat Caddesi

Non è un posto per tutti, ed è forse il posto meno turco che mai troverete in Turchia. Una avenue come tante se ne vedono negli USA o in Europa, con il pregio però di essere tra lo stadio del Fenerbahçe e Bostancı, passando per Caddebostan e Suadiye. Sono quartieri che andrebbero visitati, anche se dello shopping non ve ne può interessare di meno.

Articoli che ci piacciono

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Inturchia.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons