Bazar di Istanbul: i migliori da visitare

istanbulQuella del bazar non è soltanto una tradizione della Turchia, ma più in generale di tutto il Medio Oriente. Resta però da sottolineare il fatto che forse quelli che troverete ad Istanbul sono davvero tra i più belli del mondo. Vediamo insieme in questa guida quali sarebbero da visitare senza dubbio, ovvero quelli che più genuinamente incarnano lo spirito dei mercati di un tempo di tutto il Medio Oriente.

Siete pronti? Oggi andremo insieme per i bazar.

Il Bazar delle spezie

Di gran lunga il nostro preferito. Risale al 1600 e dai turchi viene chiamato il mercato egiziano. Al suo interno troverete tutte le migliori spezie della cucina turca e più in generale mediorientale, oltre a noci, nocciole, frutta secca e asciugata al sole, olive, lokum, oli profumati ed essenze di prima qualità.

Ci sono anche datteri, forse i migliori che potrete trovare in Turchia, caffè turco, pesce fresco. Si tratta di un mercato che, sebbene ormai attrazione turistica, conserva ancora un po’ di carattere di autenticità.

Il mercato di Fatih del Mercoledì

Fati è il quartiere dove si trovano il grosso dei monumenti di Istanbul e il Mercoledì, nelle sue vie secondarie, ospita uno dei mercati più popolari di tutta Istanbul. Non solo frutta e verdura, ma anche pastirma e davvero tantissimi piccoli rivenditori di vestiti di marca che arrivano direttamente dal mercato del tessile turco.

Si tratta di un mercato che ci piace molto, anche perché la presenza dei turisti è minima ed è dunque uno dei mercati forse più autentici tra quelli che hanno ancora luogo ad Istanbul.

Il mercato di Yesilkoy

Yesilkoy è un piccolo quartiere che un tempo era fuori Istanbul e che oggi è stato inglobato nella metropoli. È uno dei più ricchi e caratteristici e ha uno dei mercatini più belli di tutta la Turchia. Anche qui il mercatino avviene di mercoledì, e al suo interno ci troverete praticamente di tutto. Lo trovate in Halkali Caddesi, ogni mercoledì dalla mattina presto.

Il gran Bazar

Il gran Bazar (il mercato chiuso, in turco) lo abbiamo lasciato per ultimo. Non perché nei suoi 5000 negozi non ci sia nulla da vedere, ma perché negli ultimi anni ha finito per trasformarsi in un mercato molto orientato ai turisti, dove di autentico è rimasto davvero poco. È un’esperienza che tutti vogliono fare, ma che secondo noi viene sicuramente dopo quelle che vi abbiamo presentato sopra.

Articoli che ci piacciono

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Inturchia.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons