Che cos’è l’Ayva, dove comprarla e come consumarla

ayvaOggi torniamo a parlare di alimenti tradizionali turchi, quelli che dovrete cercare per conto vostro perché praticamente scomparsi dai ristoranti per turisti.

Protagonista di oggi è l’ayva, un frutto che almeno ad occhio non saremmo in grado di riconoscere, ma che con un po’ di attenzione ci accorgeremo essere niente altro che una mela cotogna di dimensioni più grandi di quelle che siamo abituati a vedere in Italia.

Si tratta di un frutto tradizionale della Turchia che, al contrario però di quanto avviene in Italia, viene ancora consumato fresco e non solo sotto forma di marmellata.

Il suo gusto è aspro e i Turchi, invece di renderlo dolce con l’aggiunta di zucchero, hanno ben pensato di fare il contrario, ovvero consumarlo salato.

Vediamo tutto quello che c’è da sapere sull’ayva, dove comprarla e come mangiarla.

Che cos’è?

È una vicinissima parente del frutto del cotogno, ovvero la mela cotogna. In Italia ha in genere dimensioni molto minori, ma in Turchia può raggiungere molto facilmente il diametro di un pompelmo. Si trova praticamente in tutti gli orto-frutta e anche in tutti i supermercati e nelle zone più antiche della città, viene venduta anche da ambulanti, che la trasportano in un apposito cestino.

Il prezzo è molto basso e viene utilizzata in genere come spuntino salato, oppure come accompagnamento per dolci, sempre in soluzione salata.

Dopo averla comprata, avremo bisogno, come vedremo tra pochissimo, soltanto di un coltello e un po’ di sale.

Come si mangia l’ayva?

Mangiarla è molto semplice, anche se non è qualcosa che fa per tutti, almeno la prima volta. Basterà infatti tagliarla a spicchi sottili, aggiungere un po’ di sale e gustarne il mix amaro e salato. Si tratta di una prelibatezza a costo quasi zero, che però le nuove generazioni, almeno in Turchia, non sembrano più apprezzare.

Noi riteniamo che faccia parte di un tour culinario dei vecchi sapori della cucina turca che dovreste per forza di cose provare a portare a termine.

Provatela, poi fateci sapere com’è andata, se l’avete amata quanto noi oppure no.

Articoli che ci piacciono

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Inturchia.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons