Colazione alla turca

turchia-colazioneChi non si avventura spesso fuori dai confini nazionali forse non saprà che siamo tra i pochi ad avere una colazione dolce.

Anche i Turchi infatti ne preferiscono una salata, e dopo che avrete avuto occasione di assaggiarla, sono convinto che anche tu dovrai ricrederti.

Per i pochi giorni che trascorrerai in Turchia, accantona cappuccino e cornetto e tuffati nella opulenta colazione alla turca.

Cosa si mangia?

Quella dei turchi è una colazione da campioni. Formaggio, uova, pomodori e cetrioli, salsine e salsette, marmellata, burro, olive.

Non manca nulla dei prodotti che sono più importanti nel paese, e che danno una bella carica per affrontare la giornata, soprattutto considerando il fatto che il pranzo, almeno da queste parti, non è poi così importante. 

Le olive

Le olive non ti piacciono? Impossibile. In Turchia ce ne sono di tutti i tipi: verdi, nere, ripiene asciutte o carnose, semplici o condite con timo e limone. Ne esiste una particolare varietà, che cresce nei paraggi di Imzir, e che viene servita solo dopo essere battuta fino alla rottura del nocciolo. 

Il formaggio

Il formaggio della colazione è l’ormai celebre beyaz peynir, un formaggio a pasta molle molto saporito, che potrai trovare sia di latte vaccino, che di pecora o capra. E’ una squisitezza e costa davvero poco, almeno se paragonato ai prezzi da capogiro della “feta greca” importata in Italia.

Burro

Il burro turco è buonissimo, ed è perfetto per accompagnare non solo la marmellata, della quale parleremo tra poco, ma anche per ammorbidire un simit.

Pomodori e cetrioli

Quella che per noi è una insalata estiva e principalmente serale, per i turchi è un piatto da colazione. Con formaggio e simit il risultato è veramente incredibile.

La marmellata

Il reçel (leggi recel) è la marmellata turca. E’ in genere più lunga della nostra, e i pezzi di frutta sono più grandi. E’ buonissima, soprattuto su burro e simit: potete trovarla alle pesche, alle albicocche, alle fragole, alla mela cotogna, alle rose e in altri gusti che, sebbene non tradizionali, hanno la loro da dire.

Il pane

Il pane andrà più che bene per gustarsi una colazione alla turca, anche se la tradizione vuole che, almeno nei giorni speciali, si rimpiazzi il pane con simit (le ciambelle salate al sesamo di cui vi abbiamo già parlato) o poğaça (leggi “pooacia”), dei panini ripieni e soffici.

Altri piatti

A seconda delle zone a colazione potrebbero servirvi anche altri piatti, generalmente più elaborati. Menemen e Mihlama sono sicuramente i più popolari. Ma su questi tornerò in un altro articolo.

Articoli che ci piacciono

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Inturchia.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons