Dall’Anatolia alla conquista del mondo: lo yogurt

yogurt turcoLo yogurt è un alimento così popolare al di fuori della Turchia che in pochi ne conoscono le vere origini.

Si tratta infatti di una preparazione tipica turca, che ha origini antichissimi e che è così apprezzata anche dai forestieri da aver raggiunto, in pochi anni, i quattro angoli del mondo.

In Turchia, inutile dirlo, lo yogurt è onnipresente in cucina, consumato tanto fresco quanto nelle preparazioni da forno.

Non c’è un pasto tradizionale che non sia accompagnato dalle innumerevoli varianti di salse preparate che lo usano come base. Se la cucina turca fosse un impero, l’imperatore sarebbe sicuramente lui, lo yogurt.

Lo yogurt turco

Cominciamo con lo sgomberare il campo da un giustificabile errore: lo yogurt non è quello alla frutta che trovate intrappolato in vasetti minuscoli, affastellato nel banco frigo dei nostri supermercati.

Il vero yogurt, quello che i turchi si portano dietro praticamente da quando dalle parti più remote dell’Asia cominciarono ad avvicinarsi all’Anatolia, è un prodotto del latte, neutro nel sapore, bianco e senza aggiunta di aromi di frutta.

Si tratta di un ingrediente estremamente versatile, che viene utilizzato in Turchia sia assoluto sia in un incredibile numero di salse, che potrete assaggiare durante il vostro tour in Turchia o che potrete preparare anche a casa seguendo le nostre ricette.

Tanto al chilo

L’esperienza shock che in genere gli italiani fanno una volta arrivati in un supermercato turco è quella di incontrare quelli che sono dei veri e propri secchi di yogurt. I piccoli tagli praticamente non esistono, anche se il crescente numero di scapoli che vivono il sogno turco in quel di Istanbul ha portato tante aziende a prepararne confezioni anche da 250gr.

La vera routine gastronomica turca, quella delle famiglie normali, prevede però l’acquisto di questo prodotto in confezioni gigantesche, in genere fino a 1,5kg, che vengono rapidamente consumate grazie al suo impiego costante come accompagnamento di antipasti, di secondi di pesce o di carne.

Il süzme yogurt

Si tratta della variante “asciutta” dello yogurt, che viene lasciata a scolare per parecchio tempo all’interno di un retino sospeso. Questo restituisce un prodotto denso, molto simile a quello greco che possiamo trovare adesso anche in Italia, e che è forse più soddisfacente nella preparazione di tante salse.

Costa di più, ma se siete in Turchia è decisamente il caso di provarlo, magari versandoci sopra un po’ di miele e qualche nocciola, come fanno a Bursa.

E’ buono?

Niente a che vedere con i costosissimi yogurt italiani. Lo yogurt turco è buonissimo, e accompagnato ad aglio, o a erbe, o preparato a “cacik” (che è l’equivalente turco del greco – tsatsiki -), non c’è cena in famiglia che non abbia il suo angolino riservato per lo yogurt.

Se non riuscite a farvi invitare da nessuno, ripiegate su uno dei ristoranti tradizionali del posto che state visitando, ripartire dalla Turchia senza averlo assaggiato è un po’ come andare a Roma e non vedere il papa.

Articoli che ci piacciono

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Inturchia.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons