Erdogan chiude due canali TV: ecco perché

erdoganNonostante la tornata elettorale che si avvicina, il rapporto tra Erdogan e la stampa (o forse sarebbe meglio dire tra Erdogan e il suo ormai arco-nemico Gulen) si inasprisce.

Ieri la polizia, in abiti civili, ha infatti fatto il suo ingresso all’interno della sede di Kanalturk, televisione che fa capo al gruppo Ipek, da sempre ritenuto vicino all’associazionismo targato Gulen.

Le trasmissioni sono state interrotte, dopo una diretta piuttosto drammatica durante la quale i giornalisti ribadivano che sarebbero rimasti in onda fino a quando la polizia non avrebbero spento il segnale.

Si è trattata di forse una delle pagine più buie della storia della Repubblica Turca e la notizia, in pochissime ore, è rimbalzata sui social e sui giornali di tutto il mondo.

Il gruppo Ipek

Il gruppo Ipek è una holding che negli ultimi anni è stata ritenuta molto vicina al gruppo di Gulen, il predicatore fuggito negli USA per evitare l’arresto ormai tanti anni fa. Dopo che i rapporti tra il gruppo di Gulen e il presidente della Repubblica Turca Recep Tayyip Erdogan si sono deteriorati, è partita un’autentica caccia all’uomo (e ai suoi sostenitori), che ha colpito moltissimi gruppi industriali e media, ultimo nell’ordine quello di Ipek, appunto.

Perché i rapporti Tra Gulen e Erdogan si sono deteriorati?

I rapporti tra Gulen e Erdogan si sono deteriorati da quando il primo, appoggiandosi al gran numero di poliziotti e dipendenti pubblici del suo gruppo e che seguono le sue indicazioni, ha pubblicato intercettazioni che hanno causato grossi problemi al governo Erdogan.

I rapporti si sono rapidamente rovinati, con Erdogan che, subito dopo le ultime elezioni, si è affacciato al balcone per ricordare che stanerà i gulenisti. Qualcosa che in molti avevano interpretato in senso metaforico e che invece si è trasformato in una caccia spietata non solo ai sostenitori morali di Gulen, ma anche ai sostenitori economici, come appunto il gruppo Ipek.

La motivazione ufficiale? Finanzia il terrorismo

La scusa ufficiale per interrompere le trasmissioni di IPek è un supposto “finanziamento al terrorismo”, dopo che nel bilancio dell’azienda sarebbe stata trovata un’irregolarità. Una storia che ovviamente non sta in piedi e che potrebbe raccontare molto sul verso che la “democrazia” sta prendendo in Turchia.

Articoli che ci piacciono

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Inturchia.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons