Estate 2018: conviene andare in Turchia in vacanza?

santa sofiaIl turismo in Turchia ha subito un crollo verticale, complice una situazione politica molto incerta (il colpo di Stato è accaduto giusto un anno fa) e complici anche gli attentati di diversa matrice che hanno avuto come oggetto il paese e le sue località turistiche.

Diventa più che lecito chiedersi se sia il caso, per l’estate 2018, andare proprio in Turchia in vacanza, al netto delle preoccupazioni che sono più che comprensibili, soprattutto da chi arriva da un paese relativamente tranquillo come l’Italia.

Situazione politica incerta e assenza di diritti

L’anno trascorso il tentativo di colpo di Stato ha reso la Turchia un paese con molti meno diritti civili. Lo stato di emergenza è stato rinnovato per la quarta volta consecutiva, con un’ulteriore compressione dei diritti che deve interessare anche chi visita il paese in qualità di turista.

Il nostro consiglio è quello di rimanere il più possibile lontani da manifestazioni politiche, per quanto tranquille queste possano apparire al turista.

Prezzi molto abbordabili

Dall’altro lato c’è sicuramente il vantaggio di chi vuole fare un’ottima vacanza, in un paese straordinario, senza spendere molto. I prezzi già molto abbordabili prima della crisi, sono diventati ancora più bassi e rendono la Turchia una delle destinazioni più economiche di tutto il Mediterraneo.

Non importa che si tratti di Antalya, di Bodrum, di Cesme o di Istanbul. I prezzi sono bassi come non lo sono mai stati in Turchia e per chi vuole spendere poco questo è forse il momento adatto per fare un salto in Turchia.

Problema attentati

Il paese sta vivendo una situazione di relativa calma da qualche mese. Questo ovviamente non vuol dire che sia diventato uno dei paesi più sicuri del mondo, ma che comunque non debba essere ritenuto più pericoloso dell’Inghilterra oppure della Francia. Il rischio deve essere calcolato, ma è comunque statisticamente minimo.

Il tasso di cambio è adesso molto vantaggioso

Il tasso di cambio è molto vantaggioso, proprio nel momento in cui vi scriviamo. La lira turca continua a valere circa 0,25 euro, il che rende il viaggio e i soldi che spenderemo nel paese più convenienti rispetto a soltanto un anno fa.

Articoli che ci piacciono

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Inturchia.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons