Hamam ad Istanbul: consigli su come muoversi

hamam istanbulQuella dell’hamam è una tradizione tipicamente turca, che vede in Istanbul uno dei suoi luoghi di elezione. Se è vero che si tratta di una tradizione di questi luoghi, è altrettanto vero che da quegli scenari da mille e una notte sono passati ormai secoli e che l’idea originale è andata un po’ imbastardendosi, vuoi per l’enorme giro turistico (e quindi di soldi), vuoi perché di Bey che cercano di passare la giornata rilassandosi ne sono rimasti davvero pochi.

Vediamo oggi cosa c’è da vedere e da vivere a livello di Hamam a Istanbul, una città che soprattutto negli ultimi decenni si è fortemente ripensata e reinventata, con spesso pochissimo rispetto per quelle che erano le sue antiche (e splendide) abitudini.

 I 60 hamam di Istanbul

Ad oggi, ad Istanbul, si contano circa 60 hamam, tutti tra la vecchia Pera e il centro storico di Istanbul. Si tratta di attività che, fatta eccezione per i 4 o 5 storici, non sono esattamente il top. Non consiglieremmo mai questo tipo di attività, che poi sono identiche in tutto e per tutto a delle SPA all’Europea.

Rimangono in piedi i 4–5 human storici di Istanbul, dei quali parleremo tra pochissimo.

Cagaoglu Hamami

È forse il più famoso di Istanbul e del mondo. Risale al 1741 e offre a tutti un’architettura e una struttura di quelle che mozzano il fiato. Si tratta di un posto, purtroppo, molto famoso, che in genere è preso d’assalto dai turisti e che non riesce più ad offrire alcun tipo di servizio degno di nota.

I proprietari, che non sono scemi, hanno colto la palla al balzo, e propongono ormai prezzi quasi ridicoli (50€ per un massaggio). Da evitare, se non per l’architettura.

Cemberlitas Hamami

Si tratta di un altro storico Hamam di Istanbul, che essendo aperto dalle 06:00 a mezzanotte può accomodare sicuramente più persone. Anche qui siamo davanti ad un Hamam impressionante sotto il profilo estetico e architetturale, che offre, al contrario di quello di cui abbiamo parlato prima, anche un biglietto di ingresso all-inclusive. Sicuramente meglio visitare questo: è in Vezirhan Sokak, proprio vicino a Sultanahmet.

Aya Sofya Hurrem Sultan Hamami

Questo è più vicino a Santa Sofia ed è anche uno dei più antichi, nonostante i lavori di restaurazione del 2011 lo abbiano riportato decisamente a nuovo. È stato costruito proprio sopra quelli che erano i bagni pubblici di quando la città era ancora greca, proprio affianco a quello che era il tempio di Zeus. È uno dei più interessanti ed è dedicato alla preferita di Solimano il Magnifico: Hurrem o, per noi europei, Roxelana.

Articoli che ci piacciono

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Inturchia.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons