Il caffè turco: l’unico rivale dell’espresso

caffe turcoNon siamo solo noi italiani a fare un caffè bevibile. Lasciando da parte i beveroni d’oltreoceano e l’orrenda pressa dei francesi, potremmo dirigerci verso l’Anatolia per gustare un caffè degno di questo nome. 

Sul mediterraneo il caffè, come è giusto che sia, parla o italiano o turco, e dato che di espresso ne abbiamo fin sopra ai capelli, oggi parliamo proprio del caffè che tradizionalmente si beveva e si beve ancora da Edirne a Bitlis, passando per Istanbul.

Il caffè turco

Si tratta di un caffè molto corto, quasi quanto il nostro, che si ottiene per bollitura della polvere, creata macinando molto finemente i preziosi chicchi tostati.

Badate bene, ho detto bollitura, perché sia con la nostra moka che con la nostra macchina da espresso l’estrazione avviene a vapore.

Il gusto

Il risultato ottenuto bollendo la polvere di caffè dentro la tradizionale cezve (un piccolo pentolino con beccuccio e manico) è decisamente diverso da quello del caffè che beviamo dalle nostre parti. E’ una bevanda sicuramente più leggera, meno intensa, ma con note molto diverse da quelle che è in grado di regalarci il nostro espresso.

Attenzione alla polvere

Il caffè turco non viene filtrato. Questo vuol dire che la polvere che abbiamo precedentemente bollito rimarrà all’interno della tazzina. Per evitare di berla e avere in bocca un caffè gusto sabbia, aspettate qualche minuto dopo che vi viene servito. La polvere si poserà e potremo gustarci la nostra tazzina in tutta tranquillità.

E’ più buono del nostro?

Abbiamo detto che è buono, ma forse noi italiani continuiamo a preferire sempre e comunque l’espresso. Sicuramente non può sostituirlo, ma di tanto in tanto, per una pausa rilassante nel centro città, o nei numerosi bar di Kadıköy possiamo comunque fare affidamento su quello che è uno dei prodotti più caratteristici di questo splendido paese.

Articoli che ci piacciono

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Inturchia.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons