Istiklal caddesi: lo struscio di Istanbul

istiklal caddesiIstiklal Caddesi, nel cuore della Istanbul levantina, è il luogo prediletto dello struscio di tanti locali e dei milioni di turisti che ogni anno arrivano in Turchia.

Si tratta di un lungo corso, chiuso quasi completamente al traffico, che collega la celebre Piazza Taksim a Galatasaray e Tunel.

Un lungo serpente, con attività commerciali di ogni tipo che si affastellano l’uno dopo l’altro.

Perché andare a Istiklal Caddesi?

Istiklal taglia in due la parte più attiva della città. I locali alla moda, la città vecchia levantina, il centro della vita sul lato europeo, tutto è a portata di mano se vi trovate a Istiklal Caddesi. Potrete salire sullo storico tram, che vi porterà vicino allo splendido consolato italiano, o che vi lascerà a pochi passi da Galata e dai suoi splendidi dintorni.

Perchè non andare a Istiklal Caddesi?

Essendo un posto molto frequentato dai turisti, Istiklal Caddesi è pieno di trappole.

Di ristoranti degni di nota non se ne contano molti. In aggiunta, a causa degli affitti stratosferici, mangiare economico è praticamente impossibile, fatti salvi quei kebabbari che vendono carne di dubbia provenienza e che non dovreste tenere in considerazione.

Lo struscio di tutti

Istiklal è forse il posto che più vi farà comprendere il carattere cosmopolita di Istanbul. Troverete di tutto in quella lunga strada: turisti cinesi che cercano cioccolata, turchi a caccia di kokoreç (il buonissimo panino ripieno di intestino), italiani che cercano riparo in qualcuno dei bar.

Un posto magnifico per la mescolanza di genti che lo attraversano, e che dovreste visitare anche se, almeno per alcuni aspetti, incarna la Istanbul più turistica che potrete incontrare.  

Articoli che ci piacciono

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Inturchia.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons