La cisterna: un palazzo sotterraneo nel cuore di Sultanahmet

basilica cisternaLa cisterna

Tra i posti più suggestivi della Istanbul vecchia, la Cisterna è un enorme stanza sotterranea, a occhi metri da Santa Sofia.

Una visita, inutile dirlo, è assolutamente consigliata, dato che il modesto prezzo del biglietto vale sicuramente quello che andremo a vedere.

Di cosa si tratta?

Si tratta di una enorme struttura sotterranea, costruita, dicono gli storici, da più di 7.000 schiavi, durante l’epoca Costantiniana. Successivamente fu allargata da Giustiniano, poco prima che le rivolte di Nika distruggessero quasi completamente la vecchia città.

La cisterna funzionava da filtro per l’acqua del Grande Palazzo e per altri edifici di pregio del centro storico di Costantinopoli. Successivamente ha continuato a portare acqua al palazzo degli imperatori, Topkapi, fino alla fine del suo utilizzo come residenza principale degli imperatori ottomani.

Architettura

La cisterna è una stanza sotterranea di 138 metri per 65, che poteva contenere fino a 80.000 metri cubi di acqua. Le colonne caratteristiche che tengono in piedi la struttura sono tantissime: sono organizzate infatti in 12 file da 28 colonne ciascuna, e sono decorate in stile ionico, corinzio e, in parte minore, in stile dorico.

La più famosa di queste colonne è sicuramente quella che per base utilizza una enorme testa di Medusa, probabilmente sottratta a qualche altro palazzo e costretta dalla necessità a trasformarsi in piedistallo.

La Cisterna è stata ristrutturata più e più volte, mantenendo però una fedeltà assoluta con il progetto principale.

La testa di medusa

cisterna medusa Una volta entrati troverete la colonna con la testa di Medusa nella parte nord-occidentale della stanza.

Si tratta di una testa la cui origine è sconosciuta, che si pensa però sia stata portata da un altro edificio di età tardo imperiale.

Secondo la leggenda le colonne che la circondano sono in ordine inverso per contrastare lo sguardo pietrificante della Gorgone, che nella mitologia classica aveva il potere appunto di pietrificare con lo sguardo chiunque le si avvicinasse.

Un luogo incantato

La Cisterna è  è stata scelta come teatro per diversi film e videogiochi: qui è stata girata una breve scena di Dalla Russia con Amore, e per quanto invece riguarda l’epoca più moderna uno dei quadri di Assassin’s Creed: Revelations ha luogo proprio in questo incantevole luogo sotterraneo.

Anche Dan Brown, e non possiamo che rammaricarcene, ha citato la cisterna nel suo Inferno, forse no dei peggiori lavori che hanno attinto dalla Cisterna per le loro storie.

Quando è aperta, quanto costa, come raggiungerla

La cisterna si trova a pochi passi dalla Moschea Blu e da Santa Sofia. Potete raggiungerla a piedi da Sultanahmet in pochissimi minuti. Troverete indicazioni praticamente ovunque.

E’ possibile visitarla ogni giorno dalle 09:00 alle 18:30, pagando un biglietto che nel momento in cui vi scriviamo è di 10 TL.

Articoli che ci piacciono

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Inturchia.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons