Lingua curda: una guida minima

kurdish languageChi si interessa di Turchia, avrà sicuramente sentito parlare della minoranza curda. Si tratta di un gruppo che costituisce, secondo le stime, tra il 10 e il 15% dell’intera popolazione della Repubblica Turca e che in parte, almeno a casa, parla una lingua diversa.

Oggi ci occupiamo, a grandi linee, di lingua curda, nella variante che viene parlata in Turchia.

Una lingua iranica

Innanzitutto è bene indicare sin dall’inizio il fatto che la lingua curda fa parte del ceppo delle lingue iraniche (come il persiano) e non di quello delle lingue turche. I curdi sono dunque storicamente, etnicamente e anche linguisticamente ben separati dai turchi.

Tante varianti dialettali

I curdi occupano una porzione piuttosto grande di terra che finisce entro i confini di 4–5 paesi limitrofi. Questo ha contribuito allo sviluppo di dialetti, con quello che si parla in Turchia, il kurmanji, che è di gran lunga il più diffuso.

Il secondo per diffusione è invece il sorani, detto anche curdo centrale, che viene parlato invece nella parte occidentale dell’Iran.

Il problema degli alfabeti

Davanti al curdo troviamo anche un altro problema. Infatti a seconda del paese dove i curdi sono “ospitati”, si utilizza un alfabeto diverso per la lingua stessa, rendendo la comprensione scritta, anche tra appartenenti allo stesso dialetto, piuttosto difficile.

La situazione in Turchia

Ad oggi l’uso del curdo in tutta la Turchia è assolutamente libero, dopo che per decenni si era ostacolato il suo uso. Dal 2012 è insegnato nelle scuole (facoltativo) ed è presenta anche un canale della TV pubblica che utilizza appunto questa lingua per le trasmissioni.

Nelle municipalità a maggioranza curda le bollette, i certificati di matrimonio, i segnali stradali e tutte le comunicazioni pubbliche sono ormai diffuse in due lingue.

Una situazione non facile: molti curdi non la parlano come prima lingua

La diaspora curda e soprattutto anni di politiche avverse hanno interrotto quello che era il passaggio naturale da padre in figlio della lingua curda. Molti dei curdi che vivono nelle grandi città dell’ovest della Turchia non parlano curdo come prima lingua e, cosa più interessante, spesso non sono neanche in grado di comprendere la lingua, tanto parlata quanto scritta.

Articoli che ci piacciono

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Inturchia.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons