Marzo 2016: è sicuro visitare Istanbul?

istanbul attentatoGli ultimi attentati che hanno colpito la Turchia hanno sicuramente messo sotto stress non solo i locali, ma anche chi stava progettando una vacanza a Istanbul e dintorni. La sicurezza del paese non è mai stata così bassa e non si sono mai susseguiti in questo breve tempo così tanti attentati.

È più che giusto farsi due conti prima di volare alla volta di Istanbul, vediamo insieme quello che c’è da sapere.

Colpita anche Istanbul

Era da tempo che Istanbul non diventava teatro di un attacco terroristico diretto ai passanti, soprattutto nel suo cuore più turistico. Certo, l’attentato non ha causato poi molte vittime, ma ha sicuramente rinforzato quella che era una percezione di insicurezza già forte, che aveva già fatto crollare il turismo nella città tra i due continenti.

Nonostante i proclami del Prefetto di Istanbul, che ha invitato tutti alla calma e a continuare le proprie vite come se nulla fosse accaduto, la zona che va da Taksim a dove è avvenuto l’attentato (tra le altre cose zona molto vicina a quella del consolato italiano ad Istanbul), è praticamente vuota e neanche i locali vogliono avventurarvisi per il classico struscio del fine settimana.

La zona storica sottoposta a misure di sicurezza straordinarie

La zona di Sultanahmet, quella che per intenderci è il centro storico della città, è stata sottoposta ad importantissime misure di sicurezza e all’entrata di ogni museo, moschea e anche del popolare Gran Bazar, son presenti guardie pubbliche e private che passano al setaccio praticamente ogni passante.

Certo, sembra essere ancora poco nei confronti di un potenziale attacco ben calibrato, anche se le autorità turche continuano ad insistere sul fatto che è stato fatto tutto quello di cui si ha bisogno per ripristinare la sicurezza.

Non un ottimo momento per viaggiare verso Istanbul

Non è sicuramente un ottimo momento per viaggiare verso Istanbul e forse anche Ankara. Tutte le altre destinazioni sembrano però essere al di fuori del “raggio d’azione” dei terroristi, tanto curdi quanto appartenenti all’ISIS. Nei prossimi giorni, durante le celebrazioni del Newroz, il nuovo anno per i curdi, le misure di sicurezza saranno intensificate e le autorità consolari di tutto il mondo hanno invitato i propri concittadini a mantenere un livello di attenzione alto.

Articoli che ci piacciono

Loading...

1 Commento

  1. Mai stato ad Istanbul.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Inturchia.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons