Meze: ovvero gli antipasti della cucina turca

meze turchiaI meze, giusto usare il plurale perché ne sono un’infinità, sono gli antipasti che i ristoranti tradizionali servono in Turchia prima della portata principale.

Sono golosi, diversi e vantano un numero incredibile di appassionati, tanto che spesso la portata principale dopo i meze viene vista più come un supplizio necessario che come il degno complemento di queste squisitezze.

A seconda del posto e del ristorante che andrete a visitare ne troverete di diverse, noi vi proponiamo quelle più comuni, che assaggerete sicuramente (o che avrete assaggiato già) durante il vostro viaggio in Turchia.

Quando si mangiano?

Si mangiano in genere prima di una portata principale, un po’ come i nostri antipasti. Sono in genere salsette a base di verdure, alle quali però vengono accompagnate piccole squisitezze di carne o pesce.

A seconda del tipo di ristorante o della portata principale vi verranno offerte alternative diverse.

Il formaggio bianco

E’ il formaggio più comune della Turchia, e viene consumato tanto a colazione quanto prima di un pasto importante. Ottimo con il raki o con il cocomero (si, il cocomero, provate)

Acılı ezme

Si tratta di una salsa piccantissima che viene prodotta macinando peperoncini, pasta di peperone, noci e altre spezie. Ne parleremo diffusamente in un altro articolo. Occhio, perché nei ristoranti davvero tradizionali scotta, e pure parecchio.

Haydari

Si tratta di una salsa di yogurt densa, alla quale a volte viene aggiunto l’aneto. La potete preparare facilmente anche in Italia, a patto che possiate trovare con facilità l’aneto stesso.

Cacık

Volete litigare con i vostri commensali turchi? Ditegli che il Cacık è uguale allo tsatsiki greco. Prima vi diranno di averlo inventato loro (ed etimologicamente sembrerebbero avere ragione i turchi), poi vi inviteranno a mangiarlo, dicendovi che è sicuramente più buono di quello che avete mangiato in Grecia.

Si tratta di yogurt allungato, con dentro cetrioli tritati e aglio. E’ ottimo, soprattutto se consumato insieme a verdura fresca.

Dolma

Dolma vuol dire semplicemente “ripieno”. Si tratta di melanzane o piccoli peperoni ripieni di riso, uvetta, pinoli e spezie che lo rendono agro-dolce. Uno dei piatti più apprezzati della cucina greca. Anche questo potreste averlo mangiato in Grecia, e anche su questo l’etimologia sembra giocare a netto favore dei turchi. Buonissimo, da provare assolutamente.

Sarma

I sarma sono, almeno concettualmente, molto vicini ai dolma. Si tratta di foglie di vite ripiene di riso, uvetta, spezie. Hanno un sapore straordinario e una consistenza davvero particolare. Sono onnipresenti in Turchia, e non dovreste lasciare il paese prima di averli assaggiati.

Articoli che ci piacciono

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Inturchia.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons