Santa Sofia sotto attacco: potrebbe tornare moschea

santa sofiaSi tratta di una questione che riemerge a scadenze regolari e che torna prepotentemente sul tavolo nelle ultime settimane. Oggetto della disputa è la cattedrale di Santa Sofia, chiesa che è stata oggetto da secoli delle mire di diverse religioni e che è stata poi trasformata, definitivamente, in museo da Mustafa Kemal, il fondatore della Turchia moderna.

I musulmani turchi organizzati nelle frange più oltranziste continuano infatti a fare pressing sul governo affinché il museo ex-chiesa sia trasformato, di nuovo, in una moschea.

Al di là delle questioni più direttamente religiose, ci sono anche problemi per gli eventuali turisti, come avremo modo di vedere più avanti.

Di cosa si discute?

Del trasformare una delle cattedrali più antiche e simboliche del mondo di nuovo in una moschea. La cosa in realtà già avvenne nel 1453, successivamente alla conquista da parte dei turchi guidati da Mehmet Fatih, detto il Conquistatore. Successivamente alla fondazione della Repubblica, la chiesa fu trasformata in museo, anche se saltuariamente, soprattutto durante il mese del Ramadan, ha ospitato delle cerimonie religiose.

Perché la questione interessa gli appassionati di arte?

Ad essere in pericolo non è soltanto l’identità dell’edificio, ma i bellissimi mosaici che costellano la grossa parte dei muri di questo splendido edificio. Secondo la tradizione islamica è vietato rappresentare la figura umana, anche quando si tratta di profeti riconosciuti dall’Islam, come nel caso di Gesù.

Questo comporterebbe una stuccatura con copertura integrale dei mosaici, eliminando il grosso dell’interesse artistico che l’edificio continua ad avere non solo sui cristiani, ma sugli appassionati di arte bizantina di tutto il mondo.

Che succederà?

In realtà sono decenni che i movimenti più estremisti della Turchia puntano a far diventare Santa Sofia una moschea. I governi hanno sempre deciso di resistere, anche se nulla lascerebbe pensare che questa volta il governo decida di rispedire al mittente le richieste.

Erdogan continua a voler islamizzare la Turchia e trasformare Santa Sofia di nuovo in una moschea, ma questo potrebbe far strizzare l’occhio a quei gruppi che condividono, con Erdogan, il nuovo corso politico della Turchia.

Articoli che ci piacciono

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Inturchia.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons