Sposarsi in Turchia: le procedure e i documenti

matrimonio in turchiaMolti in Turchia non hanno trovato soltanto un paese ricco di possibilità e di bellezze, ma anche l’amore. È normalissimo che dopo qualche anno si pensi al matrimonio, e magari di fare il grande passo proprio in questo paese.

La burocrazia però spaventa, a ragione, un po’ tutti, anche se in Turchia vengono celebrati ogni anno migliaia di matrimoni tra cittadini turchi stranieri, che hanno reso le procedure più snelle e standard.

Se stai pensando di fare il grande passo, tra poco troverai tutto quello di cui hai bisogno.

I documenti

I documenti necessari ad avviare le pratiche non sono molti, e dovreste essere in possesso già di tutto o quasi quello che serve.

Dove andare?

Avrete fondamentalmente bisogno di visitare 3 posti: l’ufficio matrimoni della vostra municipalità, il consolato/ambasciata d’Italia più vicino alla vostra città e la sede del Vali della vostra città. Nel caso di Istanbul Vali e Consolato sono piuttosto vicini. Il primo è vicino Eminonu, la nostra rappresentanza è invece tra Tophane e Istiklal.

Traduzione notarizzata del passaporto

Basta recarsi in una qualunque agenzia di traduzioni, che sicuramente si appoggerà a qualche notaio di fiducia per portare a termine l’intera operazione. Il costo è di circa 100 lire turche, che dovrete pagare direttamente all’agenzia e non al notaio. La pagina da tradurre è quella principale che contiene le vostre informazioni anagrafiche.

Autocertificazione di celibato

Questa procedura, e forse molti dei nostri lettori non crederanno a quello che stiamo per dire, è estremamente facile, soprattutto se paragonata a quella richiesta da altri paesi dell’UE. Vi basterà recarvi al Consolato Italiano di Istanbul, a quello di Izmir o all’ambasciata di Ankara. Chiederete il documento, che verrà preparato in circa 2 giorni lavorativi. Si tratta di una autocertificazione che va firmata da voi stessi. Vi chiederanno anche il nome dei vostri genitori, non preoccupatevi, è la burocrazia turca a richiederlo.

Il timbro del Vali

Il vali è una figura burocratica molto simile a quella del nostro prefetto. Dovrà timbrare la vostra autocertificazione. Costo zero, ma dovrete arrivare a Fatih, a pochi passi da Eminonu, e fare qualche giro tra un paio di uffici. Sono molto cordiali e disponibili, quindi non mettetevi paura.

Ultima entrata nel paese o permesso di residenza

Avrete bisogno di avere il vostro passaporto stampato entro i 90 giorni precedenti con un ingresso in Turchia, oppure di un permesso di soggiorno in corso di validità. Nel caso in cui stiate aspettando il rinnovo del vostro permesso di soggiorno va benissimo anche il Muracat Fisi che vi hanno consegnato in polizia una volta fatta domanda di rinnovo.

Nel caso in cui non abbiate nulla nelle vostre mani, dovrete recarvi alla polizia della vostra municipalità e chiedere un documento che certifichi la vostra domanda di rinnovo.

Il foglio di matrimonio

Il foglio di matrimonio va stampato presso la Kaymakanlik del vostro municipio di residenza, o in quello del vostro compagno o compagna. Si tratta di una procedura che porta via 10 minuti, ed è qui che dovrete esibire la fotocopia del vostro passaporto tradotta e notarizzata.

Non buttate via la traduzione del passaporto, vi servirà anche in fase finale.

Foto

Servono 8 foto in formato da passaporto.

Gli esami medici

In Turchia, per sposarsi, è necessario sottoporsi ad alcuni esami medici, sia nel caso di cittadini turchi che di cittadini stranieri.

Esami del sangue

Lo stato turco richiede esami approfonditi che non hanno eguali in nessun paese. Si testa l’HIV, l’epatite B e C, alcune forme di anemia e i valori generali del sangue. L’esame deve essere effettuato in una struttura privata e poi vidimato dal medico di base del vostro compagno o della vostra compagna. Il costo è di 200-300 lire, a seconda della struttura che avrete scelto. Gli esami vanno svolti al massimo 90 giorni prima di dare la documentazione all’ufficiale del comune.

Raggi

Devono essere svolti anche dei raggi alla parte superiore del tronco, dicono per individuare casi di tubercolosi. Qui vi indicheranno la struttura alla quale appoggiarvi, in genere pubblica. Non si paga assolutamente nulla.

Il certificato di buona salute da parte del medico

Il medico di base, una volta raccolti i documenti che abbiamo appena citato, emetterà un certificato di buona salute, dicendo che non ci sono impedimenti di carattere sanitario al vostro matrimonio.

Consegnare i documenti alla municipalità

Tutti i documenti vanno consegnati all’Evlilik Dairesi (Ufficio dei Matrimoni), dove un responsabile li raccoglierà in una cartella e vi indicherà successivamente i giorni disponibili per sposarvi.

Siamo alla fine di una procedura lunga, ma non difficile. Da InTurchia non possiamo che farvi gli auguri più sentiti: avete superato la burocrazia, e tra poco potrete celebrare la vostra unione.

Articoli che ci piacciono

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Inturchia.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons