Turchia: rinnovato stato di emergenza – cosa vuol dire per il turista

erdoganPer la quarta volta consecutiva, e senza che la cosa sia una sorpresa per nessuno, il governo turco ha rinnovato lo stato di emergenza, che si estenderà almeno per ulteriori tre mesi, terminando dunque, a meno di ulteriori rinnovi, nel mese di Settembre.

A prescindere dalle considerazioni politiche sulla questione, che possono essere sì interessanti, ma che non saranno oggetto della nostra guida di oggi, c’è qualcosa da sapere per chi si appresta a visitare come turista la Turchia. 

Vediamo insieme come dobbiamo comportarci durante questo difficile momento per il paese.

Sempre in giro con documento ed eventuale permesso di soggiorno

La prima delle regole da seguire assolutamente è quella di portare sempre con sé un documento a scopi identificativi. Sulla questione ricordiamo che in Turchia è considerata valida anche la carta di identità italiana, senza che ci sia la necessità di disporre necessariamente di un passaporto.

Insieme al documento è necessario portare con sé o l’eventuale permesso di soggiorno, o il foglio di ingresso che viene rilasciato una volta superato il primo controllo passaporti.

Calcolare con attenzione i giorni di soggiorno

Se fino a qualche anno fa le autorità turche erano più che disposte a chiudere un occhio nel caso in cui si fossero superati i 90 giorni di soggiorno turistico, oggi le cose sono cambiate in modo sostanzioso. Diventa necessario dunque prestare particolare attenzione al computo dei giorni, per evitare problemi alla frontiera.

Evitare gli assembramenti, politici e non

Nonostante la situazione sia tornata particolarmente tranquilla negli ultimi mesi, è sempre consigliabile evitare eccessivi assembramenti ed evitare luoghi particolarmente affollati, soprattutto se luogo di proteste anti-governative. Non sono rari i casi di cittadini europei che, partecipando alle proteste, sono stati accompagnati in 48 ore alla frontiera.

Il diritto di manifestazione, già molto tenue nei periodi di “normalità legislativa”, è praticamente assente durante tutta la durata dello stato di emergenza.

Articoli che ci piacciono

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Inturchia.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons