Via Licia: come e perché visitarla

via liciaIstanbul è una città strabiliante e ricca di opportunità per ogni viaggiatore, ma se siete interessati ad esplorare la Turchia in modo attivo e particolare questo articolo potrebbe interessarvi. Parleremo, infatti, di un percorso stupendo che è possibile effettuare in maniera gratuita: basta armarsi di buona volontà ed energia. Il sentiero è piuttosto impegnativo, ma potete tranquillamente percorrere solo alcuni tratti.

Licia è lo storico nome della Penisola Tekke (costa sud della Turchia) che si affaccia sul Mediterraneo. È una zona molto suggestiva, avendo come tratto naturale le montagne a picco sul mare. Questo tipo di paesaggio offre una vista stupenda e tanta natura.

Un po’ di storia

Un tempo i Lici erano un popolo guerriero con uno elevato standard di vita. La posizione strategica del loro territorio gli ha dato l’opportunità di creare un solido commercio marittimo e di sviluppare addirittura la pirateria. Dopo il dominio dei persiani, i Lici hanno assorbito la cultura greca a causa del dominio da parte di Alessandro Magno.

In seguito la Licia divenne una provincia dell’Impero RomanoI popoli Romani svilupparono numerose città e porti, aprirono strade e dotarono le città di teatri, terme, piazze e templi. Dal quarto secolo dopo Cristo il cristianesimo prese piede e  furono fondati numerosi monasteri bizantini sulle splendide colline della Licia. Disseminate in tutta la penisola e la Via Licia ci sono numerose tombe e rovine ed esistono più di venti siti storici.

La Via Licia è uno dei più bei sentieri a lunga percorrenza di tutto mondo, è lunga 500 km e passa attraverso foreste di sempreverdi e cedri con montagne alte fino a 3000 m. La via collega numerosi villaggi, e offre al visitatore strabilianti paesaggi oltre che i resti di antiche città tra cui XanthosPınara, Letoön e Olympos.

Potrete anche concedervi qualche bagno e qualche ora di riposo nelle suggestive spiagge che incontrerete durante il cammino e potrete anche ammirare lo stupendo faro di Gelidonia.

Cammino sulla Via Licia, un esempio di programma

Partendo da Antalya, passando per Phaselis e fermandovi a Tekirova passerete qualche ora piacevole di percorso tranquillo. Potrete visitare le città e riposarvi in spiaggia. Avrete il mare sempre accanto e godrete di panorami mozzafiato. Consigliamo di pernottare in qualche albergo a Tekirova per non affaticarvi troppo. Potrete riprendere il cammino il giorno dopo.

Da Tekirova potrete giungere fino a Cirali e qui il gioco si fa duro! Passerete comunque accanto al mare, ma la strada si complicherà un po’. Il sentiero è segnalato e dovreste riuscire a trovarlo facilmente. In qualche ora di cammino riuscirete a raggiungere Cirali. Il percorso è piuttosto lungo, se non siete allentati, cercate di percorrere solo piccoli tratti e magari (se potete) cercate di dividere il cammino in più giorni e di pernottare in più luoghi.

Da Cirali potete raggiungere a piedi la città di Olympos, antica e ricca città abbracciata da una meravigliosa vegetazione. Da Olympos potrete scegliere se proseguire o pernottare. Il cammino che resta è molto lungo e potreste aver bisogno dell’intera giornata.

Da Olympos (o da una località intermedia da voi scelta) potrete arrivare fino al faro di Gelidonia per poi proseguire fino a Andrasan. Il percorso in questo tratto è più semplice e potrete godere anche da qui della vista sul mare e di splendidi paesaggi.

Ora che sapete come fare non vi resta che partire e godervi una vacanza fuori dal comune!

Articoli che ci piacciono

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Inturchia.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons