Dove si compra l’Akbil? Guida ai mezzi di Istanbul

istanbulkart akbilIn un altro articolo abbiamo già parlato di Akbil, la carta multifunzione che vi permette di utilizzare tutti i mezzi di trasporto pubblici di Istanbul.

In realtà non si chiama più Akbil da un pezzo, ma a Istanbul il nome è rimasto nel cuore.

Se vi doveste avventurare per puro caso alla ricerca di questo autentico oggetto del desiderio (che per la cronaca oggi si chiama IstanbulKart) con il suo nome originale, avreste poca fortuna.

Si, perché tutti i rivenditori della carta per i mezzi pubblici usano il vecchio nome, Akbil appunto.

Dove si compra?

Si compra in tantissimi di quei chioschi che trovate in Turchia ogni 2-300 metri. Attenzione però, perché non tutti vendono (e tantomeno ricaricano) l’Akbil. Dovrete trovarne uno che sull’insegna, o su un cartello, reciti le parole magiche: Akbil-Istanbulkart.

Se invece volete andare a colpo sicuro, sappiate che vicino a tutti i porti dei traghetti e dei catamarani veloci, troverete uno sportello con un impiegato che vi venderà la carta senza troppi problemi.

Anche ai capolinea delle stazioni del Metrobus è possibile comprare la carta, anche se soltanto durante il giorno, perché l’impiegato, un po’ come accadrebbe anche in Italia, ad una certa ora se ne va.

Cosa serve per comprarla?

Niente, soltanto 7 lire turche per pagare la carta, e la quantità di denaro che pensate di usare durante il viaggio a Istanbul.

Tenete conto del fatto che i traghetti costano circa 2 TL, le metro altrettanto, idem per il tram che va da Kabataş a Sultanahmet.

Quasi 3 lire invece per il Metrobus, che vi garantisce però spostamenti più ampi, soprattutto se dovrete andare dall’altra parte di Istanbul, quella asiatica.

 

Articoli che ci piacciono

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Inturchia.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons