Traffico di Istanbul: una guida completa alla sopravvivenza

auto traffico istanbulIstanbul è una città estremamente affollata, che è cresciuta a dismisura per abitanti, più velocemente di quanto abbia fatto a livello di infrastrutture stradali.

Sopravvivere nel traffico di questa enorme metropoli è qualcosa da duri, anche se con l’aiuto della piccola guida che ci apprestiamo ad offrirvi, speriamo di darvi gli strumenti giusti per evitare almeno il caos più assoluto.

Bisogna muoversi con prudenza, e conoscendo bene i gangli principali di una città sconfinata, dove ogni giorno milioni di persone lavorano, si muovono per visitare amici e parenti e, perché no, mangiare dal lato opposto della città.

La E-5: l’arteria principale della città

L’arteria principale della città è la E-5, lunghissima tangenziale gratuita che taglia la città in due, sia sul lato asiatico che su quello europeo. Se dovete andare da qualche parte fuori dal centro città, ci sono ottime probabilità che dovrete fare i conti con questa strada, e per voi non si tratta affatto di una buona notizia.

La E-5 è una strada trafficatissima, usata da tutti coloro che entrano e escono da Istanbul, ed è quindi molto difficile da percorrere nelle ore di punta. Uscire tra le 8 e le 10 o tra le 17 e le 20 richiede un buon, anzi un ottimo motivo, perché ci sono ottime probabilità di rimanere imbottigliati fino a tarda ora.

Si tratta, per chi non lo avesse capito, di una strada da evitare a tutti i costi, a meno che non si abbia la necessità impellente di uscire durante le ora di punta con la macchina.

L’alternativa: Sahil Yolu

La strada che passa sulla costa (ufficialmente Kennedy Caddesi) è un’ottima alternativa se il posto in cui dovete arrivare è nella porzione sud della città, tenendo conto di come viene divisa dalla E5. Utilizzatela quando potete, dato che in genere c’è molto meno traffico che sulla E-5.

O2: un po’ meglio

La 02 è la parallela nord della E5, ed è collegata al secondo ponte sul Bosforo, quello che appunto si trova più a nord. Si tratta di una strada che tende a riempirsi meno di quella di cui abbiamo parlato prima, anche se valgono le stesse avvertenze: occhio agli orari di punta, durante i quali il caos regna sovrano anche qui.

Beşiktaş-Etiler: l’inferno

Tra i quartieri di Beşıktaş e Etiler c’è una bellissima strada, che passa proprio a ridosso dello stretto del Bosforo, e che oltre ad una incredibile vista ha anche un traffico di quelli tristi. Passare da qui con la macchina è altamente sconsigliato, anche fuori dagli orari di punta, dato che si riesce comunque ad accumulare un traffico importante che potrebbe tenervi bloccati a lungo.

Il ponte

Al solo nominare il ponte, molte delle persone che vivono a Istanbul rabbrividiscono: anche qui è praticamente impossibile il transito nelle ore di punta, quando migliaia di persone cercano di passare da un lato all’altro della città con il loro mezzo a quattro ruote.

Anche qui, se non estremamente necessario, meglio lasciare l’auto a casa, dato che ci sono tanti altri metodi per viaggiare a Istanbul senza rimane imbottigliati nel traffico.

Affidarsi all’imponente rete di mezzi pubblici

Quello che a Istanbul funziona è la rete di mezzi pubblici, che avendo spesso corsie preferenziali (come nel caso di Metrobus) oppure passando direttamente dal mare, riescono a sfuggire all’intrappolante traffico della città.

Vanno preferiti quei mezzi che non vanno su strada, come metro, treni metropolitani, metrobus (che hanno appunto una corsia preferenziale), vaporetti e aliscafi, che vi portano da una parte all’altra della città in pochissimo tempo.

Non solo per voi, fatelo anche per l’ambiente, dato che Istanbul, con le sue 15.000.000 di persone e con i suoi 5.000.000 di veicoli è una città inquinata, e il cui equilibrio deve essere preservato anche con il nostro aiuto.

Articoli che ci piacciono

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Inturchia.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons